top of page
sfondoTavola disegno 1 copia 3-100.jpg

PAGELLE 

BERCHET

CAZZOLA 4,5: macchia una prestazione più che onesta con una combo letale, facendosi sfuggire il pallone in presa, e trovandosi poi costretto ad abbattere Sgambetterra in piena area, venendo espulso.
CIPRIANI 5,5
NIGRO 6
LANUZZA 6
BELTRAMI 5,5
NICORA 6,5:
altra buona prova del mediano bianconero, che di tanto in tanto, vista l'inconsistenza offensiva del Berchet, prova a proiettarsi a ridosso dell'area avversaria, senza però grossi risultati.
MATTIONI 6
ROVESCALA 5,5
TUROLA 5
ACERBONI 6:
dimostra la sua abilità nel giocare di sponda, ossia il 50% di ciò che dovrebbe saper fare un numero 9. Il problema è che l'altro 50% equivale al saper tirare in porta, e ciò non avviene praticamente mai, complici anche dei riferimenti tutt'altro che impeccabili.
LIMITI 5,5: ben contenuto dai terzini avversari, non riesce a sprigionare la sua incontenibile rapidità, se non molto di rado.

(Subentrati: DAPEI 7: il suo ingresso in campo equivale al sogno di ogni portiere, ossia parare un rigore con la squadra rimasta in 10 uomini. Tiene momentaneamente a galla il Berchet, e può farci ben poco sulla pugnalata a tempo scaduto di Prazzoli
TORRESANI s.v.)

 

LA MANZONI

BELLINI 6
RONCAGLIA 6,5:
partita pulita, senza alcuna sbavatura, si disimpegna discretamente anche ad impostare.
BIZZARRI 6,5
ARAGONA 6
FERRI 6,5:
Limiti circola sopratutto dalle sue parti, e chiunque abbia visto le precedenti partite del Berchet sa quanto sia difficile contenerne gli spunti. Svolge dunque un ottimo lavoro in fase di copertura.
TEDESCHI 6: lavoro sporco da frangiflutti davanti alla difesa, porta a casa la propria onesta pagnotta.
DI MICHINO 6
PRAZZOLI 7:
riscatta una partita non brillantissima con una staffilata al volo molto bella, e che soprattutto potrebbe avere un peso incalcolabile ai fini della qualificazione della propria squadra.
MARCHI 6
SGAMBETTERA 5,5:
reattivo e astuto a procurarsi il rigore che potrebbe portare avanti i suoi, nel calciarlo non riesce però ad angolare abbastanza il pallone, trovando la pronta risposta del subentrato Dapei. Fortunatamente per lui, ci penserà Prazzoli a togliergli le castagne dal fuoco qualche minuto dopo.
ANDREOLI 5,5

(Subentrati: R.PERERA 6
Y.PERERA s.v.)

bottom of page