top of page
sfondoTavola disegno 1 copia 3-100.jpg

PAGELLE 

CREMONA

ZAPPA

MALDIFASSI 6,5
E. MAGGINI 7,5:
si inserisce a fari spenti e porta subito in vantaggio il Cremona, rendendo i Maggini la prima coppia di fratelli ad essere mai andata a segno all'MFC. Bravo a restare mentalmente sul pezzo dal primo all'ultimo minuto.
BRUZZONE 6,5
CAROTENUTO 6,5
BIANCHI 6,5
MONDINI 7
D.MAGGINI 7,5:
nelle battute iniziali non si vede più di tanto, lasciando che a prendersi le luci della ribalta sia il fratello minore. Quando però diventa ora di fare sul serio lascia il segno, servendo un assist al bacio per Ferrando, e offrendo le solite grandi geometrie. 
BONATO 7
TARSIA 6,5
FERRANDO 7,5:
il tapin del 2-0 con cui mette in ghiaccio la partita è forse la giocata meno degna di nota della sua prestazione. Interpreta il ruolo di falso 9 come meglio non si potrebbe, dando enorme fluidità alla splendida manovra del Cremona.
SPINELLI 7: il suo contachilometri a fine match fa registrare numeri da record. Mette a ferro e fuoco la fascia sinistra senza mai fermarsi a rifiatare, ed entra nell'azione che porta al secondo gol.

(Subentrati: LIGU 6,5
BONASERA 7:
la partita è ormai archiviata da un bel po', e ne approfitta per mettere a segno un gol a metà tra lo straordinario e il fortunoso, suscitando il più classico dei dubbi: avrà voluto tirare o crossare?
DI FERNANDO s.v.
FRONTINO s.v.)

SEVERI CORRENTI

RIELLO 6,5: la partita non gli riserva grosse soddisfazioni nella propria area di rigore, dove incassa 3 gol. Nel finale di gara decide dunque di chiudere col sorriso il proprio torneo, superando Maldifassi dal dischetto, e diventando il primo portiere ad aver mai messo a segno un gol nel torneo.
CATTABENI 5,5
LAUDACINA 5
DIOP 5,5:
per una volta anche lui va in grossa difficoltà contro un attacco sgusciante come pochi altri; sul primo gol in particolare si fa sorprendere dalla verticalizzazione di Mondini e dall'arrivo di Maggini jr. Una sortita offensiva all'ultimo minuto lo porta a procurarsi il rigore della bandiera.
MITOLA 5
COMINELLI 5,5
ROVATI 5
MAURETTO 5,5
VILLA 6,5:
per intensità e intraprendenza è indubbiamente il migliore dei suoi, ma predica nel deserto fin troppo a lungo per poter lasciare davvero il segno sulla partita.
RADOLLOVICH 5,5
SCIACCA 5,5:
ogni tanto prova a ricevere tra le linee per non dare punti di riferimento, ma la sterilità offensiva del Severi lo penalizza visibilmente.

(Subentrati: ELSAHLI 5: il suo ingresso inizialmente sembra anche portare un po' di solidità in più sulla fascia sinistra, ma nel secondo tempo si imbambola ripetutamente da solo, forse esasperato dal continuo palleggio degli avversari.
PARAPINI 5,5)

bottom of page