top of page
sfondoTavola disegno 1 copia 3-100.jpg

PAGELLE 

MORESCHI

YEMANE 5,5
ARBITRIO 7:
le partite calde come questa ne esaltano lo spirito battagliero, che lo porta a disputare un match di altissimo profilo. Commette un unico errore vistoso, in occasione del 2-2 di Intini, ma trova il modo migliore possibile per farsi perdonare, servendo l'assist vincente a Ghiacci.
LUTEA 6
GHIACCI 7:
alcune folate offensive avversarie, specie nella lunga frazione di gara trascorsa in inferiorità numerica dal Moreschi, fanno un po' traballare lui e i suoi compagni di reparto. Ghiacci tuttavia non si scompone, ed è una sua capocciata a regalare una finale più che meritata al Moreschi.
CIACIULLI 6
PRODOMI 5,5
MAULLU 7:
il suo più grande punto di forza è la straordinaria agilità, che gli consente di eludere beffardamente il pressing avversario e ribaltare il campo in un batter d'occhio. Andrebbe anche a segno per il terzo match di fila, se non fosse per un fallo di mano che ne vanifica la freddezza sotto rete.
MINOLA 5
MERLO 7:
meno devastante del solito per impatto tecnico e fisico, riesce però a timbrare nuovamente il cartellino, chiudendo un'azione da antologia. Sembra disporre di un bagaglio di energie pressoché infinito.
TRECCOZZI 5,5
PETROSINO 7,5:
si carica fin da subito la squadra sulle spalle, inaugurando un pomeriggio da 5 gol complessivi con una punizione imparabile. È solo l'antipasto di una partita giocata sempre a ritmi altissimi, tra sgasate, slalom, generosi recuperi nella propria metà campo, e tanta qualità, come il tocco morbido che avvia l'azione del raddoppio. 

(Subentrati: LOSCO 6,5
MIRANDA 6,5
LOPANE 6,5
ZARAMELLA s.v.)

 

ETTORE CONTI 

PEDOTTI 5,5
DOSSENA 5,5
GRUOSSO 6:
la difesa dei biancoblù non è esattamente impermeabile, ma ciò non gli impedisce di fare bella figura, distinguendosi per lucidità e senso della posizione.
MACCARONE 5,5
GALANTUCCI 6,5:
volenteroso e infaticabile, dà veramente tutto, e non disdegna mai qualche sgroppata palla al piede potenzialmente pericolosa.
NDIANEFO 6,5: forse la sua miglior prestazione, gioca in un ruolo alquanto ibrido, ondeggiando tra la casella della mezzala e quella dell'esterno. Ogni tanto si incaponisce in qualche azione personale, ma offre una delle giocate più belle del match, ossia la sventagliata che manda in porta Intini a inizio secondo tempo.
HAIDOUI 6
PITRELLI 5,5
MOSCHEO 7:
a tratti è un one-man show il suo, catalizzatore di ogni singola manovra d'attacco dei suoi, e capace di procurarsi un rigore che lui stesso spedisce sul palo. Non si dà però per vinto, e nel secondo tempo risponde a Petrosino mettendo a segno una punizione fotocopia, arrendendosi solo al triplice fischio.
SCACCABAROZZI 6
INTINI 6,5:
pur risultando meno mobile del proprio partner Scaccabarozzi, riesce a graffiare un'altra volta dopo il gol da cardiopalma contro il Vittorini, sfuggendo alle attenzioni di Arbitrio e superando Yemane con un tocco dolce.

(Subentrati: BISOG s.v.
ZANARDINI s.v.)

bottom of page