top of page
sfondoTavola disegno 1 copia 3-100.jpg

PAGELLE 

ETTORE CONTI

PEDERSOLI 5,5: il Tito Livio ha sostanzialmente appena due occasioni per pareggiare, entrambe su due sue respinte tutt'altro che impeccabili su punizione.
DOSSENA 6,5
CAVALLOTTI 7:
irruento ed aggressivo nell'accezione positiva del termine, risulta sempre molto efficace nell'accorciare in avanti.
BISOG 6,5
MACCARONE 7:
alimenta ripetutamente le azioni offensive, senza mai concedere niente a chi si aggira dalle proprie parti.
HAIDAOUI 6,5 
ZANARDINI 6,5
PITRELLI 7:
sblocca la gara dal dischetto, e non si limita a calpestare le zolle in prossimità della linea laterale, facendosi trovare un po' dappertutto.
INTINI 6,5 
GORLA 7,5:
non sempre nel vivo del gioco, ma gli basta ben poco per risultare decisivo, mettendo a segno un gol e un assist nel finale di gara.
SCACCABAROZZI 6

(Subentrati: SPALENZA 6,5
SERMIDI s.v.)

 

TITO LIVIO

AQUINO 6
TAMANI 6
OLIVA 6,5:
in una retroguardia tutt'altro che solida svolge più che dignitosamente il proprio compito, tenendo botta anche contro avversari più veloci di lui.
ANGIOLI 5,5: commette alcuni errori davvero sciocchi, soprattutto in fase di impostazione, che potrebbero costare davvero caro alla propria squadra. Si fa parzialmente perdonare salvando un gol fatto sulla linea di porta.
RUSSO 5,5
PETTINARI 5,5
LEVY 5,5
ZIBORDI 6,5:
nel piattume generale tenta di far salire la squadra, saltando in dribbling le linee di pressione avversaria, senza ricevere però abbastanza supporto dai compagni.
Marci 6,5: chiude il torneo a testa alta, tra strappi, palloni recuperati, e polmoni da vendere.
KUDA 5,5
MASINI 6:
prova a ribellarsi alla sterilità offensiva di un Tito Livio davvero inconsistente dalla trequarti in su, mostrando buone doti nello stretto.

(Subentrati: PAOLI s.v.)

bottom of page