top of page
sfondoTavola disegno 1 copia 3-100.jpg

PAGELLE 

VITTORINI   

VALENTINI 5
PESCETTO 6,5:
magari non supporta al meglio la fase offensiva sulla propria fascia di competenza, ma ha il merito di fare buona guardia dietro, e in un match così difficile e teso era forse la cosa più importante da fare.
PIRRI 6
ZANINI 6,5:
in una retroguardia attenta e sfortunata, che prende due gol unicamente su due calci di punizione, è forse quello che offre la prova migliore per continuità. Gran bella prova la sua.
Fran. BELLANDI 6,5
CAPPELLO 6,5:
una dinamo in perenne movimento, disputa un match di assoluta totalità, dimostrandosi forse più incisivo da mezzala che da esterno.
Fede. BELLANDI 7: sprizza personalità da tutti i pori, e non leva mai la gamba neanche quando il gioco si fa durissimo. Dal dischetto non ci sono dubbi se farà gol o meno, ed è indubbiamente il giocatore del Vittorini ad uscire dal torneo con meno rimpianti.
STRAZZERA 6
PERONACI 5
SCOTTI 6,5:
la difesa del Conti fa buona guardia in area di rigore, obbligandolo a stazionare perlopiù sulla trequarti a fare da raccordo. Nei minuti finali però riesce a sfondare, lavorando alla grande un pallone sulla destra, e solo l'imprecisione di Peronaci impedisce al Vittorini di entrare tra le magnifiche 4.
ROBUSTELLI 5,5

(Subentrati: SCAPATICCI 6
BARTOLI 6)

 

ETTORE CONTI

PEDOTTI 6,5
BISOG 7:
la difesa a 3 del Conti regge alla perfezione grazie a un'applicazione feroce di tutti i suoi componenti, in primis la sua, attentissimo soprattutto sulle palle alte.
GRUOSSO 6,5
MACCARONE 6
DOSSENA 6,5:
più che fare gioco, l'Ettore Conti, forse anche consciamente, lo subisce, ed il contributo degli esterni a tutta fascia diventa fondamentale. In particolar modo Dossena, sull'out di destra, si fa apprezzare in ambo le fasi.
ZANARDINI 5,5
HAIDOUI 6
PITRELLI 6,5:
a lungo in ombra nel primo tempo, trova però il gol del vantaggio su punizione, seppur in maniera abbastanza rocambolesca, spostando completamente l'inerzia mentale della gara verso i biancoblù.
NDIANEFO 6
MOSCHEO 7:
se si parla tasso tecnico è per distacco il migliore dei suoi, e dopo aver giostrato a centrocampo nello scorso match, agisce efficacemente da seconda punta, proteggendo molti palloni importanti e smistando sempre con qualità. La rete della vittoria nasce da un suo calcio di punizione.
GALANTUCCI 5,5

(Subentrati: INTINI 6,5:
sotto un diluvio spaventoso, quando anche i minuti di recupero stanno per volare via, non fallisce l'appuntamento con la storia, sfruttando la respinta difettosa di Valentini e siglando il sorpasso decisivo che vale la semifinale contro la vincente di Moreschi-Donatelli)

bottom of page