top of page
sfondoTavola disegno 1 copia 3-100.jpg

PAGELLE 

MORESCHI

FREY 5: suo malgrado apre il tourbillon di reti di una partita molto avvincente, sbagliando totalmente una presa in uscita, e consegnando di fatto il pallone al tap-in di Kuda. Non sono giorni facili per molti portieri della Milano Football Cup. 
ARBITRIO 7
ROMITO 6,5:
con Lutea forma una bella coppia nel cuore della difesa, e a parte un giallo rimediato per eccessiva irruenza, effettua unicamente giocate intelligenti ed efficaci.
LUTEA 6,5
LOPANE 6
MIRANDA 6,5
LOCONTE 6,5
LOSCO 6,5
ZARAMELLA 6,5
ROSSI 5,5
TRECCOZZI 8,5:
era mancato molto al Moreschi in occasione del risicato pareggio con l'Ettore Conti, e decide giustamente di riprendere da dove aveva lasciato. La sua tripletta, interamente messa a segno con un mancino fatato, ne mette in mostra l'intero repertorio da attaccante di razza.

(Subentrati: GUARNIERI 6
MAENZA 7:
quando si parla di cambi azzeccati potrebbe tornare utile andare a vedere questa partita. Mette a segno un gran gol al termine di uno slalom stretto al limite dell'area, e finché rimane in campo non si risparmia dal martellare il binario mancino
YEMANE 5,5
MERLO 7:
il suo ingresso in campo rende ancora più frizzante l'attacco del Moreschi, in virtù della sua grande intesa con Treccozzi. Regala alcune giocate da puro protagonista.
MAULLU 6,5
SHAMNI 5,5
MINOLA 6)

 

TITO LIVIO

AQUINO 6,5: il destino ingrato vuole che, tra i tre portieri scesi in campo oggi (il Moreschi ha inserito Yemane nella ripresa), ad uscire sconfitto sia il migliore. Considerando che deve sopperire alle mancanze di una difesa talvolta un po' ballerina, merita molti complimenti.
MOLESTI 5,5
RUSSO 5
OLIVA 5,5
ANGIOLI 6:
strappa la sufficienza per il gol trovato su confusa azione da calcio d'angolo, chiusa da un suo rasoterra chirurgico, ma nella propria area soffre davvero tanto le mareggiate avversarie.
PETTINARI 5,5
MARCI 6:
paradossalmente era stato più centrale nella manovra dei suoi nel corso della netta sconfitta per 3-0 contro il Beccaria. Contro i biancorossi, per quelle che sono le sue doti, non riesce a esprimersi ai suoi livelli davanti alla difesa, venendo anche costretto a uscire dal campo per infortunio.
LEVY 5,5
KUDA 6:
anch'egli, oltre al fortunoso gol del vantaggio, non combina molto altro, pur dando il massimo dell'impegno come tutti i propri generosi compagni.
MASINI 7: prova a ergersi a faro nella notte fin dal primo minuto, svariando su tutta la trequarti e non calando d'intensità anche quando la situazione sembra poter precipitare. Il gol che chiude il match sul 4-3, seppur platonico, è il giusto premio ad una prestazione coraggiosa.
PAOLI 5,5

bottom of page